Vini di Qualità: il mio stage alla Cantina Bigi

573f4f21e4b07958a90dabfa-854x480-1-may-20-2016-18-11-11-poster

“Bottiglie di vino in giro per il mondo: Svizzera, Giappone, America, che passano anche sotto il mio controllo!

Fin dalla prima settimana di stage ho sentito di far parte di una squadra, tutti insieme lavoriamo per creare qualcosa di prestigioso e unico: una cantina, un marchio e la produzione della  vendemmia 2017”

Sono Iolanda B. e vi racconto il mio Stage alla Cantina Bigi (GIV – Gruppo Italiano Vini Spa).

In seguito alla fase di formazione in aula al Master in Qualità e Certificazione di Prodotto nelle Aziende Agroalimentari ho svolto lo stage alla Cantina Bigi a Ponte Giulio, a pochi km da Orvieto. Il mio progetto di stage riguardava l’analisi di laboratorio per il mantenimento della certificazione BRC e IFS.

In pratica il controllo della qualità dell’uva in arrivo, dei mosti in fermentazione e del vino che si imbottiglia.

Gruppo Italiano Vini è la prima aVinzienda vitivinicola italiana e tra le prime aziende al mondo nella produzione e commercializzazione di vini prestigiosi.

Il Gruppo è proprietario di 15 cantine storiche, con marchi rinomati e presenti in tutto il mondo, tra cui la Cantina Bigi.

L’attuale sede, a Ponte Giulio, ha una capacità di 30.000 hl, con attrezzature di vinificazione all’avanguardia e con un grande parco di botti e barriques per l’affinamento. I vigneti di proprietà (196 Ha) sono collocati nella zona “classica”, la più antica, della DOC Orvieto. Ispirata dalla potenzialità del proprio territorio, negli anni la Cantina Bigi ha ottenuto risultati davvero invidiabili e non solo con i classici bianchi come Orvieto Classico, Grechetto ed Est!Est!!Est!!! ma anche con rossi di grande interesse.

Durante il mio stage ho potuto affrontare sia il controllo che l’assicurazione qualità: dal campionamento dell’uva all’analisi di laboratorio per verificare il suo potenziale di alcool; passando poi all’analisi del vino da imbottigliare e al monitoraggio continuo della fermentazione dell’uva conferita durante la raccolta.   In questi mesi ho potuto toccare con mano come lavora una cantina e le problematiche che possono insorgere durante la campagna vitivinicola.

Un’esperienza incredibile che mi ha arricchito tantissimo, sia dal punto di vista formativo che professionale e personale, in quanto la collaborazione e la disponibilità dimostrata da tutto il team della Cantina Bigi è stata fondamentale per la buona riuscita dello stage.

 

Lascia un Commento o Richiedi Informazioni...

Lascia un Commento