Orientamento post-laurea: anche i genitori consigliano il Master QCePA

genitori e figli

L’Università è finita, e adesso? Orientarsi nel complesso e competitivo mercato del lavoro non è facile e spesso ci ritroviamo a fare i conti con quello che sappiamo fare e cosa potremmo offrire alle aziende, ma ben presto, dopo mesi di curriculum inviati, telefonate e sterili colloqui di lavoro, il morale cade sempre più a terra e nasce la consapevolezza che forse l’ambito titolo universitario non è sufficiente.

Perciò ci ritroviamo a navigare sul web in cerca di un percorso da seguire, di una specializzazione professionale da acquisire, di uno stage in azienda da ottenere per accrescere la propria esperienza e le proprie competenze, ed essere più appetibili nel mercato del lavoro.

In questa indefinita fase transitoria, il supporto morale ed economico della famiglia è determinante nella scelta di quale strada intraprendere, per aiutare i figli a valorizzare la laurea e trovare un’occupazione in linea con quanto studiato. Per questo motivo, ci è sembrato opportuno da loro voce e farci raccontare l’esperienza del Master QCePA vissuta dietro le quinte a sostegno dei figli.

Sentiamo la voce di Rosa e Michele, genitori di Rachele.

  1. Siete stati coinvolti da vostra figlia nella decisione di intraprendere il percorso formativo del
    Master QCePA? Si, abbiamo deciso in famiglia, nostra figlia era entusiasta all’idea di affrontare questo percorso di studio dopo l’università, anche per un futuro lavorativo più brillante.
  2. Come avete vissuto l’allontanamento di vostra figlia da casa: il trasferimento in Toscana per il periodo di formazione in aula e successivamente lo stage? Certamente non è che i genitori siano contenti quando per studio o per lavoro i ragazzi si allontanano da casa. In questa esperienza formativa e professionale, noi abbiamo incoraggiato nostra figlia perché si deve essere liberi di scegliere per il proprio futuro lavorativo.
  3. Secondo la vostra esperienza, il Master QCePA riesce a preparare i neo-laureati al mondo del lavoro e a colmare quel gap di competenze, che l’università italiana non riesce ancora a trasmettere? Decisamente si. Il Master prepara i partecipanti ad entrare nel mondo del lavoro attraverso la pratica e non solo teoria, aspetto è importantissimo per avvicinarsi alle aziende. Inoltre i ragazzi lavorano molto sul vero lavoro di gruppo in ambito professionale che non si focalizza solo sulla socializzazione ma sulla capacità di integrare le competenze in ottica di raggiungimento di risultati. Si sviluppa nei ragazzi un’attitudine alla sana competizione.
  4. Prima del master e dopo il master: c’è stato un evidente cambiamento di mentalità e/o
    atteggiamento in vostra figlia? Nostra figlia è sempre stata responsabile e dopo il Master è ritornata a casa più decisa che mai perché il master QCePA ha modificato positivamente il modo di porsi sia professionalmente, sia nei confronti delle persone.
  5. Consigliereste il Master QCePA ad altri genitori e amici di vostra figlia? Perché? Si, lo consigliamo perché il Master aiuta i ragazzi ad avere maggior fiducia in se stessi formandoli professionalmente.

>>> Se vuoi maggiori informazione sul Master QCePA che ha frequentato Rachele, clicca qui

Lascia un Commento o Richiedi Informazioni...

Lascia un Commento