Intervista a Monica R.: dal Master QCePA alla carriera come Quality Assurance nel settore Agroalimentare

3- Intervista Monica

Ciò stiamo per raccontarvi è uno dei tanti percorsi di formazione e di crescita professionale a lieto fine che ha visto come protagonisti molti dei nostri ex-allievi de “i Master Aziendali” e  Monica R. è una di questi.

Monica è una giovane laureata in Scienze Molecolari Biomediche e nell’autunno 2012 ha deciso di partecipare Master in Qualità e Certificazione di Prodotto nelle Aziende Agroalimentari XIII ed. per ampliare le sue conoscenze sul mondo del controllo qualità e della certificazione agroalimentare con l’obiettivo, comune a molti neolaureati, di trovare nuovi sbocchi lavorativi.

Dopo una prima parte di formazione in aula, lo stage in Nuova Terra  le ha dato l’opportunità di mettere realmente in pratica le conoscenze acquisite immergendosi in una grande realtà aziendale del settore agroalimentare, occupandosi in prima linea di certificazioni e del controllo qualità. Da quella esperienza è iniziata l’ascesa professionale di Monica come Quality Assurance che, con coraggio e determinazione, si è costruita passo dopo passo.

  • Salve Monica, ci racconti brevemente la sua esperienza in CTQ al Master QCePA?

I tre mesi di lezione presso le aule del CTQ sono stati un’esperienza molto forte sia dal punto di vista didattico che personale ed ho imparato molto. Eravamo tutti molto sotto pressione, dal momento che le continue esercitazioni ci “obbligavano” a studiare ed assimilare fino in fondo le materie trattate. Ho acquisito tante informazioni preziose, che tuttora aiutano e guidano il mio cammino professionale.

Dal punto di vista umano la convivenza, in casa ed in aula, con i compagni ci ha permesso di confrontare i nostri sogni e le nostre ambizioni; ci ha permesso di conoscerci ed appoggiarci e soprattutto di creare dei rapporti sinceri che continuano a distanza di due anni.

  • Durante l’esperienza di stage in Nuova Terra ha avuto modo di applicare le nozioni e le competenze acquisite durante la formazione in aula? 

Durante il mio stage presso la Nuova Terra, ho messo in pratica gran parte di tutto quello che, fino a quel momento, avevo visto solo sui libri e di cui avevo sentito parlare in aula. Ammetto che all’inizio non è stato facile entrare in un’azienda grande ed organizzata come quella, ma piano piano la teoria è diventata pratica e tutto ha iniziato ad andare al suo posto. Vedere e toccare con mano quello che avevo studiato è stata una grande soddisfazione e soprattutto mi ha permesso di cogliere il meglio, sia dall’esperienza didattica che da quella lavorativa.

Durante l’esperienza a Nuova Terra ho poi avuto la fortuna di essere seguita da un tutor, il Responsabile della Qualità, che mi ha insegnato tanto e soprattutto che mi ha permesso di entrare da subito, senza paracadute e con entrambi i piedi, in quello che si definisce il vero lavoro. Ho seguito certificazioni, effettuato controlli in produzioni, ho lavorato alla documentazione della Qualità e questo mi ha permesso di farmi le ossa e di iniziare a costruirmi una professionalità.

  • Quali sono state le maggiori difficoltà che ha incontrato nel mondo del lavoro e nello specifico  suo ruolo di Quality Assurance? Come le ha risolte?

La maggior difficoltà che ho incontrato è stata quella di interagire con alcuni reparti e “convincerli” che il mio lavoro non era quello di giudicarli ma di aiutarli a definire un modo migliore di lavorare. Ammetto che all’inizio non sapevo proprio da dove cominciare! Il mio lavoro non finisce, e soprattutto non voglio che finisca, in ufficio davanti ad una registrazione compilata o una procedura revisionata. Per me era prioritario che tutti capissero quello che stavo facendo, il perché lo facevo e come potevano aiutarmi. Ho fatto una gran fatica, la faccio tuttora, ma alla fine qualche soddisfazione l’ho avuta.

  • La più grande soddisfazione che ha avuto da quando è entrata nel mondo del lavoro?

Mi ritengo molto fortunata, dal momento che la mattina mi alzo per andare a fare un lavoro che mi piace un sacco, che ho faticato tanto ad ottenere. Ci sono tante difficoltà e cose che devo ancora imparare, ma il bilancio è molto positivo. In generale, la più grande soddisfazione è quella di essermi conquistata, anche se con fatica, la stima e la fiducia di persone per le quali ero inizialmente solo “quella che ci viene a disturbare”.

  • Oggi lavora come Quality Assurance in una piccola azienda ma con grandi responsabilità. Come ha vissuto il passaggio da una realtà come Nuova Terra alla sua attuale azienda?  Cosa è cambiato?

E’ cambiato un po’ tutto. La mia attuale azienda è una realtà piccola, dove i ruoli sono meno definiti rispetto a Nuova Terra, ed ho dovuto imparare a muovermi anche su aspetti un po’ lontani da quelli tipici del mio ruolo e della mia preparazione. Questo però l’ho da subito percepito come una ricchezza, dal momento che è fondamentale, per chi si occupa di Quality Assurance, avere una buona conoscenza di tutti i processi e reparti aziendali.

Un altro grande cambiamento è dato dal fatto che qui, nella nuova azienda, non ho responsabili che supervisionino il mio lavoro. La Direzione si affida e si appoggia a me, ed io faccio di tutto per essere all’altezza della situazione.

  • Guardandosi indietro come valuta il suo percorso formativo e professionale fatto fino ad oggi? Lo consiglierebbe a un suo amico?

Se mi guardo indietro, sono orgogliosa del mio percorso formativo e sono grata per l’opportunità che mi è stata data. Il mio è un percorso fatto di opportunità, duro lavoro, qualche difficoltà e tante soddisfazioni. Dopo la laurea, ci ho messo un po’ a capire quello che volevo realmente fare da grande: appena l’ho capito, con questo Master, con il mio impegno ed un po’ di fortuna, sono riuscita ad ottenerlo.

Consiglierei ad un amico il mio percorso formativo, augurandogli di vivere tutte le belle esperienze che ho vissuto io.

 

di L. Ciappi

Lascia un Commento o Richiedi Informazioni...

Lascia un Commento