Aziende che investono nel settore dell’energia e che puntano sulla formazione

bosch_energy_it

 

 

 

 

Come le scelte strategiche possono sconfiggere la crisi economica

Come abbiamo raccontato nel 2011 Astrim Energia Srl, ESCO in forte sviluppo, concluse un accordo di partnership con CTQ per avere la possibilità di selezionare tra i partecipanti all’edizione 2011 dell’Energy Master il profilo migliore da inserire per un periodo di stage, e poi di apprendistato, nella propria organizzazione.

La scelta cadde su Francesca, laureata in Ingegneria Ambiente e Territorio (vedi a pag. 1).

Astrim era già un’importante Energy Service Company dell’Emilia Romagna che, tra le prime, aveva intuito e poi trasformato in una solida realtà aziendale, le potenzialità del modello di Business delle Esco.

La sviluppo dell’azienda richiedeva naturalmente l’inserimento di risorse specializzate e quale luogo migliore per trovarne se non in uno dei primi e più performanti Master di specializzazione del settore?

L’Energy Master di CTQ Spa è stata la loro scelta. (Richiedi Info sul Master).

Le attività della società includevano la progettazione, la realizzazione e la gestione di impianti energetici per progetti a lungo termine, in particolare, per la cogenerazione di energia elettrica e termica.

Ma perché parliamo di Astrim al passato?

Per il semplice fatto che Astrim e tutti i suoi collaboratori nel 2013 sono stati acquisiti da un colosso come il Gruppo Bosh, 52,3 miliardi di Euro di fatturato, che ha così voluto far proprio il know how di eccellenza contenuto nell’azienda per sfruttarne ancora di più il potenziale su scala mondiale.

Anche in periodi di recessione economica “i campioni nascosti” ci sono ed in Italia, nel settore dell’Energia, se ne trovano molti che, grazie alle loro idee ed a personale formato e specializzato, raggiungono obiettivi importanti.

di Lorenzo Bellofatto

 

Lascia un Commento o Richiedi Informazioni...

Lascia un Commento